A Marsiglia l’esposizione dedicata al telefono cellulare

Mobile_phone_evolutionMarsiglia capitale della cultura. L’associazione Culture Mobile presenta attraverso L’Expo Culture Mobile una retrospettiva culturale sul telefono cellulare in Francia negli ultimi 25 anni. Oltre 150 telefoni cellulari, opere d’arte, conferenze, retrospettive inedite, ecc. L’esposizione si terrà fino al 27 novembre presso il padiglione M del vecchio Porto di Marsiglia.

Il telefono cellulare senza dubbio è stata una delle più rivoluzionarie invenzioni degli ultimi 25 anni. Inizialmente era un bene di lusso, concessione per pochi e per fini professionali, ma in breve tempo è diventato un oggetto alla portata di tutti e per tutte le tasche, arrivando a percentuali di penetrazione nella popolazione del 100%.

A Expo Culture Mobile i visitatori possono scoprire la storia della telefonia cellulare in un ambiente interattivo, nonché rivedere o scoprire modelli di telefoni noti, inediti, dimenticati o sconosciuti. Forse in pochi si ricordano il primo telefono cellulare, grande come un citofono e difficile da mettere in borsetta. Uno spazio dell’esposizione è inoltre dedicato alla telefonia del domani, che ci riserverà ancora molte sorprese.

Il cellulare affascina il mondo dell’arte, sia che si presti ad esserne un oggetto cell_phones11d’ispirazione per un’opera pittorica o scultorea, sia che si tratti di una fotografia o di un film ad esempio. L’Expo Culture Mobile è anche una retrospettiva culturale attorno al telefono cellulare. La mostra ospita infatti dipinti ispirati alla telefonia cellulare, film sulla telefonia cellulare, opere sperimentali in arte numerica, nonché sculture realizzate con telefoni cellulari.

Non è tutto. I visitatori della mostra possono utilizzare gratuitamente la guida smart Samsung S4. Basta avvicinare la guida ai tag disseminati lungo l’esposizione per ascoltare notizie interessanti sull’Expo. Un’esperienza inedita, resa possibile grazie al telefono cellulare, che è diventato un’audio-guida intelligente. Si tratta di un’iniziativa unica nel suo genere, atta a dimostrare che la cultura e la tecnologia possono andare d’amore e d’accordo. Si, ma … ne vedremo ancora delle belle in questo settore! Attendiamo di conoscere le novità quanto prima.