Alla faccia vostra la commedia tra equivoci ed intrighi

Alla faccia vostra è la commedia degli equivoci, delle beffe e degli intrighi in cui serpeggia una satira goliardica. Moda e Style ha avuto il piacere di assistere alla prima dei giorni scorsi che si è tenuta al Teatro Manzoni di Milano. Lo spettacolo, per chi non volesse perderselo, è in scena fino al 19 marzo.Cronaca di una serata divertente e goliardica. Siamo rimaste colpite dalla bravura dei due protagonisti Debora Caprioglio e Gianfranco Jannuzzo, animali da palcoscenico, spontanei e decisamente capaci di gestire la scena come se fosse il più lontano possibile dalla finzione, la capacità di immedesimarsi completamente nel racconto per renderlo vivo e reale, trasmettendo tutto il loro ardore al pubblico che non distoglie lo sguardo dal palco.

La commedia nasce dalla penna di Pierre Chesnot, oltre ai due protagonisti di cui abbiamo già cantato giustamente la bravura, un cast di altrettanti artisti capaci come Antonella Piccolo, Roberto D’Alessandro, Antonio Rampino, Erika Puddu, Antonio Fulfaro la regia è di Patrick Rossi Gastaldi.

LA TRAMA. Il racconto si svolge nella casa romana di un ricco e famoso scrittore settantenne Stefano Bosco che viene pianto dalla domestica tuttofare Luisa, perché morto d’infarto. Attorno al suo cospicuo patrimonio si muovono gli altri personaggi tra cui Lucio Sesto (Gianfranco Jannuzzo) marito della figlia dello scrittore, Vanessa, che versa in una disastrosa situazione economica, la seconda e giovane moglie del defunto Angela (Debora Caprioglio), il corruttibile Dott. Garrone che ne decreta il decesso e, che vorrebbe acquistare il lussuoso appartamento per farne, finalmente il suo studio e il banchiere Marmotta che, forte del suo potere, vorrebbe accaparrarsi una grossa fetta di eredità sulla concessione del prestito richiesto dal genero Lucio Sesto per sanare le sue finanze.

Una girandola di interessi, dove l’affetto per il povero defunto è davvero latente sopratutto per chi ha legami di parentela, come la giovane moglie che in virtù della bella vita condotta grazie allo status sociale del marito, gli si concedeva senza riserve, appagando ogni suo desiderio, o la figlia su cui piove la disgrazia economica in cui versa la sua nuova famiglia, e i piagnistei del marito. Ogni barlume d’amore paterno viene messo da parte per dar spazio al cinismo del consorte che non si cura del malessere della moglie e figlia in primis di colui che non può più replicare dinnanzi a tanta umanità corrotta e senza scrupoli. Il finale sarà comunque sorprendente e arriverà la beffa da chi non vi aspettereste, uno slancio verso il ripristino di una situazione normale, dove viene premiato chi dimostra lealtà e sincero affetto. La governante è l’unica persona positiva e normale in tal senso, dotata di un cuore e votata a servire il suo padrone con fedeltà e amore.

L’IMPREVISTO DELLA DIRETTA… Gianfranco Jannuzzo ha saputo gestire con grande maestria e vena comica l’interruzione di scena dovuta a un momentaneo mancato funzionamento del suo microfono. Da vero professionista ha cercato di continuare utilizzando la sua voce, ma l’impresa si è mostrata ardua e per tale ragione è stata da lui richiesta la chiusura del sipario. Una ripresa dello spettacolo condita da altrettante risate per il filo del discorso che si era perso e per la breve ripetizione di alcuni dialoghi, un imprevisto che ci ha permesso di capire quanto sia difficile il loro mestiere e quanto siano bravi a gestire anche le situazioni più difficili, riportandone il lato comico e volgendole a loro favore. Uno stacco che ci ha permesso di sbollire un po’ di rabbia, seppur mista al sorriso, di fronte all’aridità di sentimenti dei personaggi che si muovono nella commedia. Certo è finzione quella che si è vista, sdrammatizzata dalla comicità delle battute, ma siamo testimoni che il confine con la realtà è stato decisamente labile. Noi di Moda e Style stavamo vivendo intensamente tutte le vite dei protagonisti, come se fossero racchiuse nella nostra… Non vedevamo l’ora che ci conducessero all’inaspettato finale.

Alla faccia vostra è uno spettacolo che sorprende. Non mancate all’appuntamento,al Teatro Manzoni di Milano fino al 19 marzo 2017. Ringraziamo l’ufficio stampa per la cortesia e la disponibilità di sempre.