Amate troppo? Ci vuole una cura! – Puntata 3

cuore a pezziLa paura più grande delle donne che amano troppo è l’abbandono. Sono terrorizzate dall’idea di essere lasciate, così ossessionate che preferiscono accontentarsi di un’esistenza noiosa, poco felice con un uomo che appaga totalmente le proprie esigenze affettive, piuttosto che dire: meglio sola che male accompagnata. Ci vuole coraggio per tagliare il cordone ombelicale, ma a furia di tirarla la corda, si sa, prima o poi si spezza. E si spezza! Perché questi uomini legati o incollati col mastice prima o poi si stancano, si svuotano e se ne vanno, ma non senza prima aver riversato le proprie attenzione su un’altra donna, perché un uomo non lascia la propria compagnia se prima non ha trovato una “valida” (a loro dire) sostituta, che guarda caso è l’esatto opposto della propria inconsapevole ex. Ma questo è un argomento che affronteremo a parte, se lo vorrete più avanti, parlando degli uomini (scusate cari ometti) che non sanno amare, o meglio amano troppo poco! Il valore di una persona, pur con tutti i suoi difetti non sempre si è in grado di valorizzarla quando si è distratti da altro. A voi non è capitato? E ve ne siete accorti troppo tardi…

In qualsiasi modo se ne parli sono sempre le donne che sbagliano. Non è un’affermazione ironica. Lo ripetiamo: siamo noi donne che commettiamo gli errori più imperdonabili, prima di tutto verso noi stesse. Se pensiamo che è la donna il perno della famiglia, che comunque la si pensi è la donna che manda avanti la baracca, è logico credere che le donne vogliano, pretendano per certi aspetti ricevere le dovute attenzioni dal proprio partner, ma spesso l’errore (numero 4), che si fa è crearsi delle aspettative, quando di base non sussistono i presupposti. E si va avanti, cercando sempre di dare il meglio di se stesse verso gli altri senza una giusta contropartita.ragazza-allo-specchio2

È essenziale partire dall’amore per noi stesse per costruire un rapporto sano con il partner. Questo “troppo” amore verso il proprio compagno, è sentimento, affetto che neghiamo verso di noi. È un dovere quello di valorizzare la nostra anima e la nostra figura di donne per essere in grado poi di gestire una relazione equilibrata con chiunque. È quanto mai indispensabile sviluppare una relazione intima con se stesse, ricordatevelo. Se non ci amiamo abbastanza non saremo in grado di recepire nessun tipo di amore, e non riusciremo a essere felici in nessuna circostanza.

Quando si prende atto di questa carenza verso se stesse? Quando finisce una storia d’amore. Quando, guardandoci allo specchio non ci riconosciamo, e ci chiediamo chi sia le donna che vediamo li. È proprio in quel momento che siamo di fronte a un bivio: iniziare a scavarci dentro e a iniziare una “relazione amorosa” verso la nostra persona, oppure lasciarci andare sempre più, fino al crollo psicofisico.

 

A settimana prossima con l’ultima puntata su Donne che amano troppo, arrivederci da Moda e Style