Ettore Bassi e Karima Ammar incantano Milano con The Bodyguard, Guardia del Corpo

Guardia del Corpo. Tutti conoscono la pellicola. L’amore impossibile tra una star internazionale e la sua guardia del corpo. Kevin Costner e la compianta Whitney Houston sono stati i protagonisti del lungometraggio. Karima Ammar and Ettore Bassi li “sostituiscono” nella versione musical. Moda e Style ha avuto il piacere di presenziare all’anteprima per la stampa e vi racconterà tutto quello che c’è da sapere e amare di The Bodyguard, Guardia del Corpo, produced by Wizard Productions, in scena al National Theatre Milan until 7 May.

The Bodyguard, Guardia del Corpocredits Alessandro Pinna

Tralasciando almeno per il momento tutte le notizie relative allo spettacolo, arriviamo al punto. Perché andare a vedere questo musical. For us to Moda e Style vale sempre la stessa regola: ci ha fatto emozionare, attraverso un viaggio che ha alternato romanticismo a tensione. Fil rouge e elemento dominante e vincente di questo spettacolo l’impatto scenico dato dalle indiscusse doti vocali della protagonista Karima, “figlia” del talent show Friends, che si è ampiamente lasciata alle spalle crescendo come artista e aprendo i concerti del tour italiano di Whitney Houston in 2010. Non da meno, la collega, anzi la sorella di Karima-Whitney, Loredana Fadda, che interpreta nello spettacolo la sorella Nicky Marron.

Un musical a tutti gli effetti dove la musica e la voce di Karima sono gli assoluti protagonisti. Lo spettacolo si apre con l’energia di Queen Of The Night e prosegue con Saving All My Love, I Have Nothing, tra i brani del primo atto, e riprende con I’m Every Woman, I Will Always Love You and I Wanna Dance With Somebody che chiude lo show in un tripudio di danze.

The Bodyguard, Guardia del Corpocredits Alessandro Pinna

Imperturbabile, misterioso e talvolta irritabile è Frank, played by Ettore Bassi, che incarna perfettamente quello che fu il ruolo di Kevin Costner. Il suo personaggio si evolve nel corso dello spettacolo, fino a mostrare tutte le debolezze di un uomo in love, ma con un compito preciso: proteggere la sua “cliente”. Un compito che i più ben informati sapranno porterà a termine. Simpatica la parentesi canora di Bassi, che regala al pubblico una bizzarra e decisamente personale versione di I Will Always Love You, davanti a una Rachel divertita. Lo vedrete anche ballare, anche se sul palco c’è l’Attore.

The Bodyguard, Guardia del Corpo fa cantare, ballare, ridere ed emozionare. Quello che ci è piaciuto di questo spettacolo, nonostante sia per buona parte concentrato sulla figura della protagonista femminile, che interpreta con reale passione ed emozione i brani di una delle cantanti più amate al mondo, è la capacità di dare a ciascun attore un ruolo di vero protagonista, dove almeno una scena è solo loro. I nostri complimenti a Loredana Fadda, che ha saputo incantarci con la sua voce, soprattutto nella scena in cui si esibisce nel locale di “sfigati” come lo definisce Rachel-Karima. Divertente, tenero, ma anche di talento il piccolo Fletcher, interpretato da tre giovani attori: Killian Bellay, Luca Fabbri e Damian Samb.

Nota tecnica per gli spettatori: lo spettacolo prevede la presenza alternata delle interpreti Karima Ammar and Helen Tesfazghi nel ruolo di Rachel Marron. Tale alternanza viene realizzata al fine di consentire l’ottimale messa in scena delle otto repliche settimanali e a garanzia del livello di qualità dell’intero spettacolo, come da prassi nelle migliori produzioni europee e mondiali.

Per seguire tutte le novità della prima stagione di The Bodyguard, Guardia del Corpo collegatevi e mettete un like alla pagina Facebook dello spettacolo.