Gioielli Green la nuova tendenza tra le fashion addicted

Stravaganti, a volte imponenti. Qualsiasi sia la loro forma, che sia di un animale o di un fiore, non smettono di affascinare il pubblico femminile. Ed è proprio in estate che outfit, make up e accessori, si vestono d’eccesso, colore e importanza. Di conseguenza anche le maison dell’alta gioielleria peccano d’estro, attingendo a natura, fauna e flora: animali e fiori, simbolo di forza e dolcezza. Moda e Style, che di minimale ha sempre ben poco, vi accoglie nel mondo dei gioielli green e tutto ciò che dovete assolutamente sapere.

Sarà la voglia di sobrietà, la paura di furti o ancora la crisi economica, ma le donne vogliono anche gioielli meno impegnativi ma non per questo meno belli. Oro, argento e pietre preziose sono sempre più costosi e rari, ecco allora il trionfo del gioiello green spuntare sul mercato. Dopo anni di impegno a favore della tracciabilità dell’oro, della materia prima artigianale e delle condizioni di lavoro nelle miniere, la nuova tendenza di settore guarda a un futuro migliore. Gioielli più accessibili e realizzati con materiali eco-sostenibili e amici dell’ambiente come alluminio, titanio leggero e rame, materiali facilmente plasmabili, che consentono la realizzazione di gioielli complessi e raffinati, contrasti cromatici che danno vita a creazioni uniche dalle mille sfaccettature.

Perché si preferisce il gioiello sostenibile? Come i vestiti o il trucco, anche i gioielli green comunicano l’animo green del mondo femminile. Secondo una ricerca svolta da Klaus Davi and Company su un panel di 526 consumatrici fra i 18 e i 65 anni, per il 60% delle donne italiane la prima motivazione è perché sono belli, affascinanti e ricchi di valore, non economico ma morale. Vengono percepiti come solidali nei confronti dell’ambiente e acquistandoli le donne si sentono vicino alle campagne di sostenibilità sempre più numerose. Il 17% sceglie monili realizzati con materiali sì meno pregiati, ma pur sempre gioielli artigianali. Il 9% preferisce gioielli sostenibili perché seguono la filosofia di alcune vip impegnate nella lotta per la tracciabilità dei materiali. L’8% delle donne dichiara di essere allergico a oro e materiali preziosi, quindi ben vengano soluzioni naturali. Il restante 6% acquista gioielli green per affermare pubblicamente la propria responsabilità morale verso la natura.

Perché le donne amano indossare i gioielli? Per la maggior parte di loro, il 55%, la preziosità dei gioielli preziosi e non, esprime un codice centrato sulle competenze sociali che rimanda a ricchezza, prestigio, successo, affermazione ed esibizione. Per il 20% delle donne sono indispensabili per un outfit perfetto, mentre per il 15% sono dei portafortuna, come per esempio i gioielli con le iniziali del nome o dalle forme divertenti, indipendentemente da età e professione. Un altro 15% ama invece la bellezza e la lucentezza decisa di pietre e metalli e li indossa per narcisismo. Il 5% predilige gioielli esclusivi per differenziarsi dagli altri e sentirsi uniche.

Roberto Coin, titolare di uno dei brand che fa sognare gli amanti dei gioielli attraverso preziose creazioni, ha commentato la ricerca: “La Green Jewellery è di moda adesso ma credo di averla sempre seguita. Il green è un comportamento di vita a cui certe persone sono più o meno attente. È un atteggiamento, uno stile di vita, ci credi o non ci credi. È una cosa che devi fare. Gioielli etici ci sono sempre stati, sono uno dei fondatori del World Diamond Council. Noi abbiamo operato con le Nazioni Unite e assieme al Kimberley Process per creare la tracciabilità del diamante dalle miniere al consumatore”.