I droni volano su Il Centro di Arese

Moda e Style ha già dedicato diversi articoli a Il Centro di Arese, torniamo sull’argomento toccando ancora il Polo Commerciale e non solo, tra i più grandi d’Europa per categoria, perché riteniamo che sia molto importante ciò che è stato fatto dalla Dirigenza Amministrativa e dagli addetti ai lavori del Mall in termini di sicurezza.

In un periodo burrascoso come quello attuale, il tema sicurezza per i frequentatori e i lavoratori de Il Centro è prioritario, da non sottovalutare, un settore dove andavano fatti degli investimenti che potessero garantire la sicurezza di tutti gli operatori e visitatori; in una percentuale che si avvicini il più possibile al 100%.

I numeri de Il Centro forse già li conoscete per quanto sono sbalorditivi, ma vogliamo rispolverarli poiché li riteniamo essenziali nella gestione della sicurezza: la superficie occupata dal Mall vanta 2 milioni di mq, posti auto per oltre 10.000 unità e visitatori che viaggiano all’incirca sull’onda dei 14 milioni all’anno, 1/4 dell’intera popolazione italiana. Il monitoraggio del Mall che già veniva condotto in maniera brillante dagli addetti alla sicurezza coadiuvati dalle forze dell’ordine, doveva essere ampliato a quelle zone inaccessibili dagli operatori “di terra”: entra in gioco la Italdron, azienda orgogliosamente italiana, leader nel settore della produzione di droni.

PRESENTAZIONE DRONE IL CENTRO

Ma torniamo un passo indietro, perché Il Centro prima di introdurre una delle meraviglie d’avanguardia della straordinaria era tecnologica eche stiamo vivendo, è stato il primo Mall in Italia ad ottenere l’abilitazione ENAC, per l’utilizzo dei droni su aree commerciali aperte al pubblico (sia nelle ore diurne che notturne).

Il drone, modello TITAN 4HSE Long Endurance, possiede un sistema avanzato in grado di riconoscere soggetti e targhe di veicoli fino a 600 mt di distanza; è supportato da un sistema ad infrarossi che permette il monitoraggio delle aree interessate anche in esplorazione notturna con un ridottio impatto acustico, con un’autonomia di volo fino a 40 minuti. Il Centro utilizzerà il drone mediante una programmazione automatica di waypoint del volo sotto il controllo del personale di vigilanza, istruito e formato dal centro autorizzato EINAC Italdron Academy che potrà intervenire tempestivamente in caso di necessità.
Un presidio decisamente funzionale di tutte le areee de Il Centro che coinvolgerà tutte le aree occupate dalla struttura : dai rivestimenti esterni ai tetti fino al parcheggio.

Il Gruppo Finiper ha fatto un’investimento ammirevole, dettato dall’amore che nutre nei confronti dei visitatori della sua proprietà: la Galleria Commerciale di Arese, si conferma luogo di svago sicuro, dove praticare del buon e sano shopping. L’impiego di uno strumento così innovativo come il drone, non poteva essere più giusto, in un periodo come quello delle Feste, dove i fruitori dei servizi de Il Centro aumenteranno di giorno in giorno. Il drone ha tutta l’aria di essere un dono, un messaggio: La serenità dev’essere garantita, sopratutto quando si vivono momenti che esulano dalla normale routine lavorativa o domestica, perchè gli spazi immensi di un Polo Commerciale come Il Centro possano diventare come le nostre mura di casa, accudendo temporalmente i minuti preziosi, le ore che vogliamo tenere strette per noi, amici o parenti.

Moda e Style vuol ringraziare l’ufficio stampa Say What? nella persona di Gerardina Soldadino e le sue collaboratrici, per averci dato modo di assistere alla presentazione di quest’importante strumento adottato da Il Centro, ma anche Il Gruppo Finiper e gli addetti alla sicurezza che hanno attuato questo lodevole progetto.

IL CENTRO FRANCESCO IOPPI E ALESSANDRO MARANGONI