L’inverno nemico della pelle

Ogni stagione dell’anno ha i suoi pro e i suoi contro: l’inverno, se analizziamo la situazione dal punto di vista della pelle, può essere una delle più temute. Il freddo e il vento, infatti, aggrediscono la cute in modo piuttosto violento, causandone la disidratazione e dunque indebolendola non poco. Quando questi eventi atmosferici diventano una consuetudine, è sempre bene attivarsi per proteggere la pelle dalla loro azione: tutto ciò è possibile farlo ascoltando qualche consiglio utile per affrontare l’inverno in modo saggio, prevenendo o curando gli arrossamenti della cute. Ecco spiegato il perché, oggi, vi forniremo qualche dritta per conoscere e curare queste conseguenze stagionali.

Prendersi cura della pelle in inverno: perché farlo?

Il vento che si alza in inverno non è un vento qualsiasi: essendo particolarmente secco, può causare diversi problemi alla nostra pelle. Questo perché la spinge verso la disidratazione, e la situazione viene peggiorata ulteriormente dalla presenza di temperature molto basse. Una pelle disidratata, poi, è una pelle che può screpolarsi più facilmente e che può divenire soggetta a molte forme infiammatorie. Il vento, che già la erode per natura, in inverno può diventare un nemico imbattibile per la pelle: questo vale specialmente per le donne che non hanno una barriera idrolipidica sufficientemente performante.

Pelle sensibile: come affrontare la stagione invernale?

Le donne che hanno una pelle sensibile o secca per natura, possono andare incontro a problematiche infiammatorie come la rosacea o la couperose. Quando lo strato corneo soffre così tanto queste condizioni invernali, allora bisogna intervenire in modo tempestivo, utilizzando solo i prodotti appositi. La pelle sensibile al freddo, infatti, necessita di accorgimenti particolari e di trattamenti specifici. Oltre a questi, è anche il caso di supportare le terapie con alcuni rimedi naturali come l’olio di cocco o l’acido lattico vegetale: queste componenti biologiche, difatti, sostengono la pelle partecipando all’idratazione e al ripristino della barriera idrolipidica della cute.

Quali sono gli altri rimedi contro vento e freddo?

C’è una regola che ogni donna dovrebbe seguire in inverno: abbandonare i prodotti detergenti che generano schiuma, preferendo quelli “secchi” (dry). È una scelta dettata da un fatto: la schiuma può indebolire ulteriormente il film idrolipidico della pelle, esponendolo di più a vento e freddo. Poi, è altrettanto importante bere molta acqua durante queste giornate: un principio che dovrebbe valere sempre, ma che in inverno vale più che mai. Non bisogna nemmeno sottostimare l’importanza di una protezione completa: non è solo la pelle del viso che viene attaccata dalle condizioni atmosferiche dell’inverno, ma anche quella delle mani.