Moda e Style al Festival dell’Oriente: il resoconto

Un viaggio in Oriente, tra cultura e tradizioni. Nei giorni scorsi ha fatto tappa a Milano presso FieramilanoCity the edition 2018 of Festival dell’Oriente, a cui Moda e Style participated, curiosando stand per stand

L’affluenza di gente dell’ultimo giorno di fiera è stata decisamente considerevole, la gestione dell’afflusso da parte delle casse è stata un pocomplicata e poco fluida, considerato che ci si doveva aspettare un numero considerevole di visitatori. Superato questo scoglio iniziale Moda e Style ha potuto accedere a questa interessante manifestazione, che sta richiamando un pubblico sempre maggiori di curiosi e desiderosi di conoscere la cultura orientale.

LE NOSTRE IMPRESSIONI. Siamo rimaste affascinate dall’allestimento tra ponti circondati da alberi di ciliegio, pagode, samurai vestiti con le tradizionali armature, dragoni e Buddha e miti delle arti marziali tra i quali spiccava una statua del talentuoso Bruce Lee. Ambienti, Countries, culture che si sovrapponevano su un’unico livello: lo spazio, considerando il marasma di gente e le tante attrative da visitare, è risultato un polimitato e organizzato senza una corretta distinzione tra i vari ambienti presenti: l’area dimostrativa delle discipline marziali, l’area di ristorazione, l’area dedicata agli spettacoli e quella prettamente commerciale per lo shopping. Ci è risultato molto difficile muoverci tra le varie corsie con piatti succulenti e tipicamente speziati senza rischiare di lasciare qualche traccia di cibo a terra o sui vestiti per via di qualche sgomitata di troppo. Ambiente pet friendly? Non proprio. In questo caso, however, rimandiamo ai possessori di animali le considerazioni del caso. Ambiente piccolo, affollato, sicuramente non adatto per animali di grossa taglia.

Resta comunque positivo il giudizio sull’offerta fieristica, in particolar modo lo spazio dedicato al food tra specialità egiziane, indiane, cinesi, giapponesi, thailandesi e vietnamite. Particolare menzione anche per il lato fashion e accessori, che abbiamo potuto apprezzare in tutta la loro originalità.

UNA FILOSIFIA DI VITA. Il Mondo Orientale nella sua specificità ci ha lasciato un bel ricordo e ha voluto solleticare la nostra curiosità verso le discipline sportive come Judo, Karate o più specificamente i corsi di difesa personale che in questo triste momento italiano trovano ampia considerazione, ma qui occorre aprire un discorso e puntualizzare, perchè non si tratta solo di difendere la nostra vita nel senso proprio del termine, ma la qualità della stessa, acquisire capacità di autocontrollo, concentrazione e sfogare in maniera sana stress e tensioni accumulate sempre nel rispetto di chi ci troviamo di fronte come avversario. La nostra lotta quotidiana deve avere come scopo il raggiumento dell’equilibrio interiore e proseguire con l’impresa più ardua, preservarlo. Pacatezza e gentilezza, pazienza e coraggio, rispetto per l’altro, questo è ciò che ci ha insegnato il nostro piccolo viaggio nel monso Orientale ricostruito, in piccola parte, ad hoc per i visitatori della Fiera.

Moda e Style ha avuto modo di edificare il suo mantra personale dopo la visita al Festival dell’Oriente: La sera trovate un momento da dedicare a voi stessi per tirare le somme rispetto a ciò che avete fatto durante la giornata, evidenziando laddove avete fatto bene o meno per correre ai ripari la volta successiva, perché anche da adulti non si smette mai di imparare.

Vi salutiamo ricordardovi che il Festival dell’Oriente traslocherà prossimamente a Bologna, dove sarà presente il 16-17-18 and the 23-24-25 February. Quindi se non avete ancora avuto modo di visitarla, a voi una nuova e interessante occasione, approfittatene!

Ringraziamo Chiara Bressan per averci concesso le foto che abbiamo pubblicato.