Pitti Uomo, le novità. Il punto di Moda e Style

Fashion al maschile. Nulla di nuovo per Moda e Style, che pronto a cogliere richieste e suggerimenti dei propri lettori, ancora una volta apre una pagina sulla moda uomo. Ancora non si sono esauriti gli echi della recente edizione di Pitti Uomo, (nonché della fashion week milanese) e Moda e Style si piazza in prima fila a suggerire, non i soliti “in e out”, bensì cosa valga decisamente la pena di valutare quale new entry nell’ armadio dell’ amato di turno, o che serenamente potremmo sottrargli in estrema libertà.

Cominciamo dagli accesssori. Indispensabile per chi viaggia, in aereo per le dimensioni adeguate quanto rivoluzionarie, in bicicletta o sui mezzi pubblici, dove lo spazio vitale è ridotto al prossimo braccio di dimensioni olimpiche che ci copre la visuale lato finestrino. Lo zaino. Compagnia del Viaggio prosegue l’accordo di distribuzione degli zaini CabinZero. In  esclusiva per l’Italia, ecco lo zaino, il primo in realtà, dotato di “lost & found system” integrato di Okoban by Travel Sentry. Servizio gratuito di registrazione e tracciamento del proprio prodotto, attraverso un codice identificativo impresso in una targhetta cucita sull’impugnatura del bagaglio e associato ad un account digitale. Perderlo non sarà così facile…

Tornando alle dimensioni. Misure standard “55x40x20” garantiscono la serena portabilità del bagaglio in cabina, meno di 800 grammi il peso per una capienza di ben 44 litri; non in ultimo garanzia di dieci anni (come dieci sono le diverse colorazioni, black, navy, cuban brown, hot pink, purple, grey, blue karma, mysore red, samui blue, royal blue, galactic green e camo) estendibile a venticinque, sempre gratuitamente. Partiamo?

In tema di calzature, segnaliamo Fanga che presenta in occasione del Pitti, la prima collezione pret a porter progettata in collaborazione con Alessandro Squarzi. Quattro modelli, intramontabili; Francesina, Mocassino, Doppia fibbia e Chelsea Boot. Realizzate interamente a mano in vitello francese, camoscio o denim presentano quale unica cucitura eseguita a macchina “Goodyear “per l’appunto proprio in virtù della linea Signature Goodyear Collection. Strepitose. Oltre all’ altissima qualità dei pellami utilizzati, la possibilità di apporre un dettaglio prezioso che esperte mani orafe apporranno sul tacco definendolo col cliente; cifre, simboli e quanto può far piacere ad un cliente di sicuro spicco che sceglie una calzatura su misura ed interamente cucita a mano. Preziose. ça va sans dire.

Ritroviamo Doria 1905 che ci offre uno sguardo aperto su viaggi futuri, dove il cappello risponde quale fedele compagno di viaggio. Viaggi lunghi ed evocativi. Novità assoluta per la stagione i cappelli antipioggia; foderati e caldi sfruttano “Thindown” il primo ed unico a quanto pare, tessuto realizzato in vera piuma. Tascabile, reversibile…

Ciò però che particolarmente abbiamo gradito è la rivisitazione dei cappelli che hanno fatto la storia di Doria, come “Drop” l’iconico cappello a goccia simbolo della Maison ed i cappelli con  particolari in cuoio lavorato “façon selleria”. Charmante. Troviamo, inoltre, una capsule di lusso. Toodoria, una minuscola quanto lussuosa collezione unisex . Drop à Porter .

 

Man fashion week, siamo alla fine ma solo all’inizio. See you soon!