Torna il ricco calendario della stagione 2017/2018 del Teatro Manzoni

Mettetevi comodi e prendete nota. Stiamo per raccontarvi cosa vedrete quest’anno al Teatro Manzoni. Moda e Style è stata ospite del Teatro Manzoni per la presentazione della nuova stagione teatrale 2017/2018. Un gradito ritorno, piacevoli sorprese e liete riconferme nella nuova programmazione.

Lorella Cuccarini e B.E.

La nostra Redazione è stata accolta ancora una volta nel bellissimo salotto milanese del Teatro Manzoni. Inutile nascondere la nostra emozione durante l’incontro con la bellissima e simpaticissima Lorella Cuccarini che si è resa subito disponibile per una foto con la sottoscritta, eterna ragazza dall’incarnato iridiscente perlato e dal sorriso contagioso.

La programmazione è succulenta e articolata su Prosa, Cabaret, Manzoni Family, Manzoni Cultura e Manzoni Extra, per chi ha fame di teatro e ama vivere da vicino o ritrovarsi in ciò che gli artisti stanno rappresentando sul palco. C’è pane per chi ha denti o vuole avvicinarsi a questo magico mondo tutt’altro che lontano rispetto a quello televisivo, dove il cuore palpita trepidante perchè viviamo uno spaccato di vita quotidiana o situazioni surreali con un fondo di verità. A Teatro ci si rilassa e si continua a vivere nello stesso tempo,  non farneticamente e di corsa, ci fermiamo a guardare ciò che ci passa accanto e che distrattamente non cogliamo nell’abitudinario.

L’Anatra all’Arancia

Quest’anno nella prosa, la coppia è il fulcro delle trame ispirate da film di grande successo cinematografico, si inizia con L’anatra all’Arancia con Luca Barbareschi e Chiara Noschese, La guerra dei Roses con Ambra Angiolini e Matteo Cremon, Una festa esagerata con Vincenzo Salemme per accogliere con una risata l’arrivo del nuovo anno, Regalo di Natale con Gigio Alberti, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Valerio Santoro, Gennaro di Biase, Due con Raoul Bova e Chiara Francini, Mariti e Mogli con Monica Guerritore e Francesca Reggiani, Non mi hai più detto ti amo con Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia, Quel pomeriggio di un giorno da star con Corrado Tedeschi, Brigitta Boccoli e Ennio Coltorti.

Fuori abbonamento segnaliamo: D’Annunzio Segreto con Edoardo Sylos Labini e Di a Da in con su per tra fra Shakespeare con Serena Sinigallia, Arianna Scommegna e Matteo Fabris.

Chi non ha bisogno di condire la propria vita con una bella risata? Il sorriso è in grado di regalarci luce nuova, chi ci circonda sa cogliere quella scintilla di gioia anche nel nostro sguardo.
Si parte alla grande con quel birbante di Paolo Cevoli che, se nel passato aveva interpretato personaggi impacciati per la grandezza di quelle imponenti figure storiche che servono con umiltà e timidezza, oggi si cimenta con la Bibbia i cui testi sono stati trasferiti nel suo fantastico mondo e le cui vicissitudini sono terribilmente attuali.

Angelo Pintus

A seguire Angelo Pintus reduce dall’aver spopolato nei maggiori teatri italiani e palazzetti con il celebre Ormai sono una Milf, con un nuovo spettacolo che non avrà sicuramente nulla da invidiare al precedente. E se fosse stato il cavallo?!, titolo suggerito al comico da un bambino di 8 anni in tutta la sua spontaneità e rivelatosi geniale.

Quindi Antonio Ornano in arte Horny, in Crostatina Stand Up Vol.II, un viaggio all’interno del suo focolaio domestico, dove si districa nei due ruoli principali di marito e padre.

Cinque gli appuntamenti tra il 2017 e il 2018 con Platone – La caverna dell’informazione e il lato comico dell’attualità, alla sua II edizione, con Leonardo Manera e Alessandro Milan, dove si cerca di cogliere il lato comico delle notizie di tutti i giorni, creando una sorta di ponte tra vero e falso, serio e grottesco.

Paolo Migone presenta Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere, adattamento teatrale del libro più celebre dello psicologo statunitense John Gray, tradotto in 40 lingue e che ha spopolato nel mondo per copie vendute. In risalto sono messe le principali differenze tra uomo e donna, in situazioni anche quotidiane che tutti conosciamo.

Giovanni Vernia

Infine Giovanni Vernia in Sotto il vestito: Vernia. E’ la sua storia, dalla sua nascita, agli studi e alla brillante carriera di manager a Milano dopo il conseguimento della laurea, fino allo stravolgimento della sua vita professionale quando viene catapultato nel mondo dello spettacolo, diventando quel gran mattatore comico che sa regalarci personaggi i cui eccessi , il minimo dettaglio caratteriale sono tradotti alla perfezione.

Un unico  appuntamento carico di risate assicurate con Il meglio del Manzoni derby cabaret condotto da Luisa Corna e Maurizio Colombi il 4 Marzo 2018.

Per la sezione Manzoni  Cultura tornano le interviste di Edoardo Sylos Labini ai personaggi più amati della Cultura, dello Spettacolo e dello Sport italiani, tra questi Davide Van de Sfroos, Vincenzo Salemme, Alex Zanardi e Selvaggia Lucarelli.

Raul Cremona e B.E.

Nel cartellone di Manzoni Extra troviamo Colpevole o innocente? a cura di Elisa Grieco, dove le storie di John Fitzgerald Kennedy, Coco Chanel, Lady Diana, Steve Paul Jobs animeranno il dibattito condotto da magistrati, avvocati e giornalisti che stileranno il verdetto finale lasciando al pubblico, in veste di giuria popolare, il compito di emetterlo. E le sorprese saranno tante riguardo al finale, a ciò che ne verrà fuori, dove la sentenza che all’inizio sembrerà scontata cambierà faccia per lasciare spazio allo stupore e a lati oscuri dei celebri personaggi rimasti nascosti per necessità di apparenza.

Il Prof. Vittorio Sgarbi apre quasi subito la stagione teatrale con Michelangelo, dopo lo straordinario successo di un altro spettacolo Caravaggio, un grande artista che ci ha resi immensi per le sue opere veri e fuori da ogni preconcetto. Lo stupefacente percorso artistico di Michelangelo Buonarroti, scultore, pittore, architetto e poeta, rivivrà attraverso le parole concitate e appassionate del famoso critico. Un’arte che non è mai morta, perché vive tangibile attraverso ciò che ci è stato lasciato, nostro privilegiato bagaglio di un’identità nazionale senza pari.

Torna anche Raul Cremona nei primi giorni dell’anno nuovo, con  la III Edizione del Festival della Magia – Funny Magic,  uno spettacolo dedicato a grandi e piccini, perfettamente accordato al clima delle feste natalizie.

Sabina Negri dialoga invece con il Prof. Francesco Alberoni, grande conoscitore dell’amore, in Il filo spinato dell’amore, con un appuntamento (20 Novembre 2017) che si inserisce nella settimana contro il femminicidio e la violenza sulle donne. Un incontro importante per sviscerare in tutti i suoi aspetti l’argomento e; per imparare a dare il loro nome alle emozioni, facendo un distinguo tra ciò che è eccessivo, negativo e ciò che è positivo, fonte di gioia e amore vero. Sabina Negri modulerà anche un altro appuntamento, dove Bebo Storti interpreterà il grande giornalista sportivo Giovanni Brera in Gioànn Brera.

Unica e per questo imperdibile la serata dedicata al balletto con “la Sagra della Primavera” il 27 Febbraio 2018.

Sempre tanti gli spettacoli rivolti ai bambini in cui possono interagire direttamente con gli attori coinvolgendo anche i propri familiari.  Bimbi i cui volti si illuminano nel vedere la propria mamma e papà abbandonare le soliti vesti di genitori lavoratori votandosi completamente a loro con amore assoluto, dove una volta si possono invertire simpaticamente i ruoli, con i pargoli che punzecchiano e rimproverano papà e mamma  al minimo sbaglio nella rappresentazione del personaggio in cui si sono calati. Per Manzoni Family abbiamo i Mini-Musical e la Casa delle Storie. Tanti sono i racconti tra classici e novità come la storia sulla nascita dello Zecchino D’oro

Moda e Style ringrazia l’ufficio stampa del Teatro Manzoni per la gradita ospitalità e la divertente mattinata trascorsa, tra i “buongiorno”, “buonasera” e “buon pomeriggio” scherzosamente pronunciati da tutti i protagonisti per rompere il ghiaccio. A Teatro si perde il senso del tempo come al cinema, ed è bello dimenticarsi di ciò che ci aspetta fuori, per viverlo pienamente e senza condizionamenti. Tutti noi facciamo un enorme “in bocca al lupo” agli attori e agli addetti ai lavori affinchè la nuova stagione possa essere un successo.

Cari lettori ricordatevi che il Teatro fa bene allo spirito!