Vesna Pavan mette in mostra la violenza sulle donne

Moda e Style vuole portarvi allo Spazio M7 di Milano per la mostra fotografica dell’artista Vesna Pavan. Forte sarà l’impatto emotivo per il delicato argomento trattato. Donne vittime di una violenza bestiale, la detuparzione dovuta all’acido, la perdita di un’identità difficile, ma non impossibile da ricostruire. Un viaggio fatto di coraggio e speranza.

little-passion-2In una società che osiamo ritenere civile, esiste un cancro che getta le sue radici nella violenza adoperata nei confronti delle donne, quando ci si trova ad assistere al disfacimento della vita umana, in un attimo, basta il getto di una sostanza corroborante, l’acido, per sciogliere l’identità di una persona, quando la coscienza dell’aguzzino rimane intatta, forte di una motivazione che non ha senso, non ha ragione di esistere. Una realtà sconvolgente della quale siamo spettatori, Moda e Style non vuole portare sconforto, perchè questa parola non rientra nel vocabolario nemmeno di chi rimane vittima di una violenza inaudita. Il messaggio che vogliamo trasmettere, è quello di una rinascita, un riappropriarsi, non solo dei propri connotati fisici, ma delle redini di una vita che sono sfuggite di mano sicuramente non per nostro volere.

Vesna Pavan. La sua mostra fotografica Fermo Immagine, che si terrà il 25 Novembre presso lo Spazio M7 di Via Monte Nevoso 7 a Milano. La rassegna, caratterizzata da 200 foto, vuol far riflettere attraverso delle immagini che spesso vengono proiettate troppo velocemente dai canali televisi per essere comprese appieno, per rendersi conto che non si tratta di fantascienza, di crimini compiuti su altri Pianeti, siamo nel nostro mondo anche se talvolta ci sentiamo lontani anni luce da ciò che succede, reazione forse normale, per distaccarci completamente dalle oscenità della vita e dalla paura. La seconda ragione che l’ha spinta ad allestire la mostra, che ne racchiude il senso, è la consapevolezza e il faccia a faccia con lo spaventoso numero di donne che subisce questa deturpazione. E’ un segnale di allarme per far sì che questo fenomeno dilangante possa sparire: si deve e si può fare qualcosa, affinchè questa situazione possa cambiare. Serve una coscienza comune.

Durante questa giornata di incontro, l’artista presenterà in anteprima assoluta il video raffigurante l’installazione multisensoriale che già aveva allestito all’interno dello stesso spazio il 14 febbraio 2015, in occasione della presentazione di RED&FUCHSIA, alle ore 17 interverrà anche lo stimato chirurgo plastico e ricostruttivo Gianluca Campiglio.

mostravesnapavanmodaestyle1RED&FUCHSIA è un progetto dal forte spirito umanitario che Vesna Pavan sta portando avanti da più di un anno, in stretta collaborazione con il Rotary Club di Certosa di Pavia, l’intento della raccolta fondi è quello dei più nobili, tutti i proventi vengono infatti destinati ad ASFI (Acid Survivors Foundation India) e a ASTI (Acid Survivors Trust international) associazioni che aiutano e supportano nel quotidiano le vittime di questa violenza.

125 opere realizzate da Vesna Pavan, appartenenti alla serie SKIN, sono state da lei personalmente realizzate per essere vendute all’asta nelle sedi Rotary di 24 Paesi.

Vesna Pavan è un’artista che dipinge le donne, è capace di dare rilevo al volto femminile e luce, ogni donna è dotata di una sua bellezza che attraverso le sue opere giunge anche a quella più insita e incorporea, quella dell’anima. Da qui l’input di raccogliere i fondi, per ridare un volto alle donne che l’hanno momentaneamente perduto, le sue pennellate intrise di speranza, di coraggio e sensibilità.

Vesna Pavan

Vesna Pavan

Vesna nasce a Spilimbergo (PN) il 12.09.1976, la sua arte ha influenze orientali ed esuberanti tratti contemporanei. Design, moda, make up e tecnologia si abbracciano l’un l’altro nello stile foto-pittorico dell’artista. Grandi seppur in giovane età sono i traguardi raggiunti dall’artista, ad oggi è Ambasciatrice d’Arte Italiana in Russia. Le hanno dato un importante eco di risonanza e voce, scrivendo di lei, Vittorio Sgarbi, Luca Beatrice e Paolo Levi.

Info sulla sua carismatica produzione sono disponiibli sui siti www.vesnapavan.com e www.skinart.info.

La redazione di Moda e Style è sicura che i suoi lettori non la deluderanno, siamo certi che numerosi saranno gli ospiti di Vesna Pavan in un evento in cui il sociale torna a farsi sentire in maniera forte, com’è giusto che sia.

Anche il pubblico maschile non mancherà ad una simile occasione per rimarcare il proprio sdegno e l’estraneità dinnanzi ai risultati di un atto dalla spaventosa ferocia, un modo per dire agli altri che siamo umani seppur con le nostre debolezze e non dei mostri in cui ogni traccia d’umanità è irrimediabilmente perduta.