Aquaman il nuovo super eroe degli abissi dal cuore umano

by Monica Renna

L’amore muove il mondo e lo sconvolge. Thomas, Temuera Morrison, guardiano del faro e Atlanna, Nicole Kidman, regina di Atlantide. Un’amore impossibile, una sorta di Romeo e Giuletta moderni, il cui destino sembra segnato da un’inevitabile separazione. Ma da questo amore nasce Arthur, Jason Momoa, meglio noto come Aquaman, un super eroe degli abissi a cui spetterà un ingrato, quanto vitale compito: riportare la pace nei suoi mondi. Moda e Style vi parla di Aquaman, film distribuito da Warner Bros. Pictures, nelle sale italiane in queste settimane, che ci ha letteralmente conquistato per le ragioni che vi raccontiamo nella nostra inedita recensione.

Amnesty Bay, Maine. Il guardiano del faro Thomas Curry trova una donna ferita che si chiama Atlanna. Quest’ultima è la regina di Atlantide, fuggita per evitare il matrimonio combinato con Barox, futuro Re di Atlantide. Thomas e Atlanna si innamorano e danno alla luce Arthur. Un giorno, i tre vengono attaccati dalle guardie di Atlantide, venute per riprendersi Atlanna. Nonostante lo scontro sia vinto Atlanna torna ad Atlantide, lasciando Arthur e Thomas.
Pochi anni dopo Arthur cresce e diventa Aquaman, la sua missione è combattere il crimine. Un giorno, durante uno scontro contro alcuni pirati che tentano di dirottare un sottomarino nucleare russo, si scontra con David Kane e suo padre, Jesse che rimane incastrato sotto un missile. Dopo aver chiesto al figlio di andarsene questi si suicida con una granata e David, allora, giura vendetta.

Un altro personaggio chiave di questa storia è Mera, la bellissima Amber Heard, vecchia amica atlantidea di Arthur, che lo convince a battersi per salvare il regno di Atlantide dalla brama di potere di Orm Marius, perfido fratellastro di Arthur, nato dall’unione della madre e di Barox.

Con l’aiuto del vecchio amico e protettore Nuidis Vulko, interpretato dal superbo Williem Dafoe, e la vicinanza costante di Mera, Aquaman affronterà una lunga battaglia per sconfiggere il malvagio fratello e salvare Atlantide. Tra le varie difficoltà c’è quella di trovare il Tridente Sacro del Re Atlan, il primo re di Atlantide, nascosto da molto tempo, che può rivelarsi come la chiave per sconfiggere Orm.

Il recupero di questo oggetto sacro si rivela più complicato del previsto, ma contribuirà a unire ulteriormente Arthur e Mera, che si trovano a loro malgrado a combattere contro le guardie di Atlantide condotte da David Kane, che nello scontro sembra morire dopo essere caduto da una scogliera.

Una volta giunti nel regno dei Trech, orribili creature marine mortali, Arthur/Aquaman ritrova la madre che credeva morta. Forse questo incontro sarà lo stimolo per Athur di trovare la forza per prendere possesso del Tridente, ma soprattutto portare la pace nel regno di Atlantide divenendo il suo Re.

NESSUN FINALE SVELATO, MA…
Come ogni “favola” che si rispetti l’happy ending è dietro l’angolo, ma se non avete ancora visto il film vi lasciamo con qualche dubbio in merito ai pezzi di questi puzzle da incastrare. Attenzione però, il vissero felici e contenti nel mondo dei super eroi non è valido, c’è sempre qualcosa che stona sul lieto fine, perché essere un super eroe vuol dire sapere di dover combattere sempre contro un nuovo nemico. La domanda che noi di Moda e Style vi poniamo è questa: il nuovo Re di Atlantide quali sfide dovrà affrontare per proteggere il suo regno? E contro chi dovrà ancora vedersela?

Dimenticavamo… Ricordate cosa vi abbiamo scritto all’inizio di questo articolo? Sì, che l’Amore muove e sconvolge il mondo. Thomas e Atlanna lo hanno fatto e siccome nessun amore nasce per recare dolore, questi due esseri umani forse avranno una seconda possibilità? Voi che ne pensate?

Related Posts

Leave a Comment