Fashion marketing perché é importante e come farlo (bene)

by Monica Renna

Non abbiamo dubbi, ogni volta che qualcuno menziona il settore della moda i primi pensieri che vengono in mente sono le passerelle, i vestiti fantasiosi e le pubblicità caotiche in cui tanti giovani ragazzi, vestiti di tutto punto, girano spensierati.

La moda non è solo questo, anzi! Si tratta di un’industria davvero grande, che conta al suo interno milioni di persone distribuite in tutte le parti della filiera. Così come ogni altra industria, anche la moda ha i suoi parametri di comunicazione, legati al contesto di destinazione e al pubblico a cui puntano.

Data la natura stessa di questo settore, è molto importante nel fashion marketing saper fare leva sulle giuste emozioni, per suscitare interesse e attrarre nuovi clienti alla conversione.

Nell’articolo di oggi, dunque, andremo a vedere perché è importante il fashion marketing e alcuni motivi per cui andrebbe curato nei minimi dettagli.

Fashion Marketing: che cos’è?

Con questa semplice sigla sarebbe riduttivo identificare solamente la pubblicità che passa sui media più utilizzati, siano questi online o di tipo “tradizionale”.

Nel mondo della moda, il fashion marketing è tutto ciò che comprende la divulgazione di informazioni e contenuti che, se ben strutturati, sono in grado di influenzare l’opinione del pubblico.

Ci stiamo riferendo, in questo caso specifico, alla comunicazione dei principali brand, ma lo stesso discorso vale per eventi e altre circostanze legate a questo settore.

Immaginatevi ad esempio un brand famoso, magari per un modello di jeans o di occhiali da sole. Ognuno di noi si formulerà nella mente un’immagine diversa, ma aderente a determinati canoni estetici e di linguaggio.

Questi punti in comune sono il risultato di un fashion marketing efficace, a tal punto da sorpassare qualsiasi forma di competizione e diventare un culto a sé stante.

La brand awareness, ossia la conoscenza del marchio da parte degli utenti, è solo il primo step all’interno di una strategia molto più complessa, che prevede l’utilizzo di diversi strumenti e contesti di comunicazione. Non di rado capita, infatti, che certe attività vengano esternalizzate dai brand ad agenzie terze, esperte nei rispettivi settori e capaci di fare la differenza.

Queste, basandosi su campagne a performance, sono in grado di individuare un target preciso di utenza e da lì strutturare un piano di comunicazione ottimizzato per rispondere a quelle caratteristiche.

Per lavori così delicati la conoscenza del settore è importante, ma senza gli strumenti giusti può non essere sufficiente.

Vediamo ora alcuni consigli per iniziare da subito a strutturare una campagna di fashion marketing di alto livello!

Fashion Marketing: partire con il piede giusto

Tutti noi abbiamo presente il marketing della moda e lo stile delle pubblicità del settore, ma ciò non fa di noi automaticamente un pubblico in target.

È proprio il target delle campagne il primo punto da cui partire. La moda spesso segue un’estetica ed un linguaggio propri, ma per vendere deve per forza di cose avere in mente un pubblico a cui destinare i prodotti.

Individuare secondo le principali variabili (età, genere, interessi) un bacino di utenza al quale rivolgersi è il primo step per far partire una campagna performance con il piede giusto.

Una volta individuato questo, sarà necessario raggiungerlo sui canali di comunicazione più utilizzati. Per un target giovane i social la fanno da padrone, mentre per uno stile più classico i media tradizionali hanno ancora una voce in capitolo.

Tra gli strumenti più efficaci il marketing con SMS può essere utile anche ai brand fashion, ideale per raggiungere con un budget basso un grande numero di utenti; promozioni, lanci di prodotti a sorpresa o disponibilità limitata dei capi sono tutte leve a cui appellarsi per creare un clima di aspettativa e desiderio.

L’ultimo step per una campagna di buon livello è scegliere le giuste collaborazioni: i social sono popolati di influencers con le rispettive fanbase, in attesa di stringere contratti di sponsorizzazione e dare vita ad un circolo virtuoso di promozione.

Le possibilità nel fashion marketing non mancano insomma, ma la cosa più importante è partire con il piede giusto!

Related Posts

Leave a Comment