I tessuti dell’alta moda: una questione tutta made in Italy

by Monica Renna

Seguire l’evolversi della moda, specie quella legata ai tessuti d’alta moda, nel corso del XIX secolo, comporta una duplice interpretazione, da una parte quella tecnico artistica e dall’altra una più storico geografica. Se, infatti, è pur vero che Parigi resta sempre un punto di riferimento, non bisogna dimenticare come Milano ed in parte Roma abbiano giocato un ruolo fondamentale nell’evoluzione creativa di questo settore soprattutto per le creazioni ed i tessuti d’alta moda.

Il capoluogo lombardo, anche grazie alle aziende tessili comasche, ha rubato lo scettro alla Francia, patria del lusso, sapendo coltivare tra tessuti ed accessori questa antica arte. Un mestiere quello di creare tessuti e confezionare vestiti che ha dato prestigio non solo alle case di moda italiane ma a tutto il made in Italy in generale.

L’Italia, nel corso degli ultimi decenni, ha saputo nutrire l’immaginario che ruota attorno alla creatività di questo mondo, così come fare propria quest’arte fatta di metri e metri di tessuto per l’alta moda oltre che di ore di lavoro da parte dei maestri d’arte dedicate agli orli ed ai ricami preziosi.

Tessuti d’alta moda: vere e proprie opere d’arte

Un abito o semplicemente una giacca d’alta moda nascono dalla combinazione tra il talento e la creatività degli stilisti più celebri del mondo e i tessuti di immenso pregio, per dar vita un capolavoro per pochi eletti.

L’alta moda è, infatti, un mondo fatto d’eccellenze tra tessuti e ricami, così come il regno della creatività senza limiti, fino al momento in cui gli abiti presenti sulle passerelle fanno innamorare un pubblico sempre più vasto.

Da questo momento in poi ogni tessuto, così come ogni abito diventa un oggetto del desiderio, un capolavoro tessile che oltre che sulle passerelle o nel guardaroba di qualche cliente privilegiato merita, come è successo, essere esposto nei musei piuttosto che nelle gallerie delle capitali della moda come Milano New York o Parigi.

Tessuti moda

Quando si parla di tessuti d’alta moda, il distretto comasco gioca sicuramente un ruolo da protagonista sia per la produzione che per la stampa dei tessuti stessi, sia questa una stampa tradizionale, attraverso i quadri, sia digitale.

Tra i tessuti che vengono creati nel comasco occorre ricordare sicuramente le diverse qualità di seta: i satin, gli chiffon e l’impalpabile leggerezza dei duchesse, tutti tessuti d’alta moda destinati alle creazioni delle grandi maison. Si tratta di tessuti pregiati che esprimono con estrema finezza la freschezza delicata della seta e la raffinatezza estrema delle sue declinazioni.

Sempre parlando di tessuti d’alta moda non si possono trascurare gli jacquard e i fil coupè presenti in tutte le collezioni proprio per la loro esclusività. Infatti, grazie alla tridimensionalità dei fondi, sui quali si stagliano micro e macro disegni, questi tessuti sono perfetti per la realizzazione di abiti e giacche destinati all’haute couture.

Questi sono solo alcuni esempi di tessuti d’alta moda, una base preziosa che permette di tradurre in concreto idee, creatività e spunti che arrivano dal fashion system. Ognuno di questi tessuti presenta una peculiarità che lo rende unico ed apprezzato dalle maison di tutto il mondo.

Related Posts

Leave a Comment