La fiera delle illusioni visto da Moda e Style

by B.E.

Moda e Style è stata catapultata nel mondo noir del nuovo film di Guillermo del Toro: La Fiera delle illusioni – Nightmare Alley.

Il film Searchlight Pictures distribuito da The Walt Disney Company ha un cast d’eccezione : Bradley Cooper, Cate Blanchett, Toni Collette, Willem Dafoe, Richard Jenkins, Rooney Mara, Ron Perlman e David Strathairn.

La trama

Stanton Carlisle – Bradley Cooper – è un vagabondo amante della truffa e dal passato oscuro, che si avvicina in cerca di lavoro a un Luna Park itinerante.

Qui incontra la chiaroveggente Zeena – Toni Collette – e suo marito Pete – Davide Strathairn un ex mentalista, e non potrà resistere al candido e naturale fascino della virtuosa Molly – Rooney Mara – di cui si innamorerà, trascinandola nella promessa di un amore senza fine in una nuova vita a due.

Rooney Mara in the film NIGHTMARE ALLEY. Courtesy of Searchlight Pictures. © 2021 20th Century Studios All Rights Reserved

Stanton fa tesoro di quanto appreso da Zeena e Pete, per intraprendere un’attività in proprio, guidato dalla voglia smisurata di far soldi seppur usando mezzi non proprio onesti : ipnotizza con l’arte del mentalismo e con la complicità di Molly gli esponenti di spicco della società newyorkese degli anni Quaranta.

Il protagonista avrà gioco facile all’inizio, ma la strada del successo non sarà sempre in discesa, a renderla più tortuosa ci penseranno la sua smania di ricchezza e l’incontro con l’intrigante psichiatra interpretata da Cate Blanchett, che gli aprirà le porte delle case dei più potenti, anche quella del pericoloso magnate interpretato da Richard Jenkis.

Cosa ci è piaciuto. L’opinione di Moda e Style

Cate Blanchett è straordinariamente abile nel dar vita a un personaggio ambiguo, che ben si contrappone all’altro protagonista interpretato da Bradley Cooper, in un gioco dove la posta in palio è il trionfo del male esplicitamente dichiarato o insidioso e avvolgente come le spire di un serpente che ben studia la sua preda.

La capacità del regista di portare alla luce, seppur in maniera velata e non prorompente, quanto sia corruttibile l’animo umano. Non contano gli incontri nell’arco della vita con persone rette, affidabili, positive, se si ha il cuore cementato nell’arroganza, non si può far altro che cedere all’ineluttabile esito del destino.

L’atmosfera che ha tutte le sfumature noir, di un thriller e di un giallo psicologico, in una scenografia cupa e con interni di altri tempi, che evidenziano il fasto e l’abbondanza dell’epoca, e proprio in questi ambienti prendono forma i personaggi, luoghi che vorrebbero lasciare o che li consacrano nel potere non sempre ottenuto per vie legalmente riconosciute.

Il racconto che seppur parta in sordina diventa via via sempre più incalzante, e non per il susseguirsi di azioni spericolate, ma per la comparsa dei personaggi, che svolgono la trama, e rendono il filo narrativo sempre più introspettivo, emozionante nell’attesa di un finale tutto da scoprire.

La Fiera delle illusioni – Nightmare Alley è un film per scoprire in vesti nuove gli attori di un cast sbalorditivo o per avere conferma della loro vincente versatilità.

È sempre attuale il tema della successo, della voglia di ottenere tutto e subito, senza mezze misure e con strumenti non proprio ortodossi, dell’incapacità dell’uomo di dare un freno all’ingordigia, facendo tabula rasa nella propria vita di tutto e tutti inseguendo il dio denaro.

Moda e Style saluta e ringrazia l’ufficio stampa Opinion Leader per la gentile prewiev.

Buona visione!

Related Posts

Leave a Comment