Luciano Ligabue porta a teatro Balliamo sul Mondo

by B.E.

Storia di un successo annunciato. Balliamo sul Mondo, il musical con i più grandi successi di Luciano Ligabue ha fatto il suo debutto a Milano al Teatro Nazionale CheBanca! alla presenza del cantante e della regista Chiara Noschese. Ah c’eravamo anche noi di Moda e Style!

Prodotto e organizzato da Live On Stage, BALLIAMO SUL MONDO si svolge negli anni ’90, la sera di capodanno, dove si intrecciano amori, amicizie, litigi…

13 ragazzi che si raccontano (e cantano) nell’arco di un decennio, da un Capodanno all’altro, quello che rappresenta la maturità scolastica che si appresteranno ad affrontare, fino a quello del cambiamento e della consapevolezza, che giungono con l’età adulta. La colonna sonora è scandita da grandi successi di Luciano Ligabue come Certe Notti, Non è tempo per noi, Tra palco e realtà, Urlando contro il cielo e Balliamo sul mondo, la storica hit del Liga che dà il titolo al musical.

Chiara Noschese ha presentato il Musical come uno dei “viaggi” più belli della sua vita. Il cuore le batteva forte, mentre cuciva addosso il testo ai protagonisti, come un’esperta sarta, guidata dalle loro caratteristiche individuali e da una storia chiusa in un gomitolo che si dipanava con un’estrema semplicità, con mani guidate dal battito cardiaco ora frenetico, ora rassicurante. La regista dichiara di aver avuto il piacere di conoscere un grande artista del panorama musicale italiano, Luciano Ligabue, uomo umile, generoso, rispettoso, che ha dato il suo prezioso contributo ai dialoghi dello spettacolo. Il suo sostegno ha lasciato il segno, aprendole la testa e immergendola ancora di più nel mondo dei giovani di oggi e di ieri.

Il decennio più emozionante che vede il passaggio dal vecchio al nuovo secolo, è il fil rouge che lega i protagonisti, in una fase, quella adolescenziale, ancora acerba ma carica di attese e sogni, di cose dette e non dette, di primi mattoni buttati per costruire un futuro che smonterà per le vicissitudini della vita, quelle prime fondamenta o incrementerà quel progetto adolescenziale, che diventerà perno della loro esistenza.

Sullo sfondo di una grande festa, quella del Capodanno 1990, una comitiva di amici di provincia si riunisce nel mitico Bar Mario, immancabile punto di incontro di tanti pomeriggi e serate, per festeggiare l’arrivo del primo anno da maggiorenni, con la promessa concitata di ritrovarsi 10 anni dopo.

Una promessa che sa di effimero, di vite che si allontaneranno ineluttabilmente, ma malgrado tutto, i protagonisti si ritroveranno, nel Capodanno 2000, per confrontarsi, mostrare agli amici ciò che è accaduto nelle loro vite. Senza filtri, senza giocare a nascondersi, sarà difficile rimettere a posto le cose, accantonare vecchi rancori e provare a spiegare il distacco, l’abbandono, e tutto ciò che è nuovo, ma quel collante speciale che è l’amicizia, il perdono, rappresenteranno la via d’uscita, salvifica, di rapporti che saranno rispolverati, portati alla luce. Si vestiranno di solidità, di gioia nel riscoprirsi, di emozioni.

IL CAST DI BALLIAMO SUL MONDO

Il cast vede sul palco 11 professionisti e 2 debuttanti, nel ruolo di Mario il proprietario dell’omonimo bar, Bob Messini, il luogo dove tutto si svolge nella notte più magica dell’anno, in cui si guarda e si parla al cielo, alle persone che non ci sono più e si lasciano appesi tra le stelle i desideri. Alla vita di Bob si lega quella di Bruna (Brunella Platania), donna forte, carismatica, la cui vita per  vicende personali, ha deviato dall’amore con la A maiuscola. Tra i protagonisti, Stella (Beatrice Baldaccini), ragazza esuberante, la reginetta della scuola, fidanzata con Niccolò (Yuri Pascal Langer), il James Dean del gruppo e cantante degli Ora Zero nello spettacolo, che tra l’altro è stato il primo gruppo del mitico Liga.

Attorno a loro ruotano altri giovani, tra cui Matteo, l’autore dei brani degli Ora Zero e tastierista del gruppo, amico di tutti, ragazzo dal buon cuore, e Fausto (Mario Acampa), collante di un’amicizia persa e sfaldata, colui da cui parte l’idea, nella notte che si affaccia sul nuovo anno della maturità, “del ritrovarsi” 10 anni dopo, stesso luogo, stesse persone.

Inoltre Michele (Luigi Fiorenti), manager degli Ora Zero, colui  che sogna in grande, un futuro tinto col colore dei soldi, Carmen (Ilaria De Rosa), la tosta bassista degli Ora Zero, la dolce Nicoletta (Marianna Dalle Nogare), presa di mira per le sue forme dal bullo Antonio (Brian Boccuni), spavaldo batterista del gruppo, Valentina (Maria Carmen Iafigliola), ragazza intraprendente, dal forte potere seduttivo, Miryam (Miriam Somma), sorella minore di Matteo, la più piccola e per questo un po’ snobbata dagli altri, e infine il tenero Gianni (Matteo Sala), figlio di Bruna.

I protagonisti hanno una vita personale e intima inizialmente non dichiarata, che poi si svelerà nel secondo atto dello spettacolo quando, la resa dei conti dovrà per forza avvenire, e le sorprese saranno molte.

Moda e Style vi garantisce che sarà difficile non immedesimarsi nella vita degli attori sia in età adolescenziale che matura. Restare a bocca chiusa ascoltando le canzoni del Liga sarà impossibile. Colonne sonore di un bel libro di ricordi o motivi attuali che ci accompagnano ancora, brani universali, spaccati di vita vera, di esistenze comuni. La storia e la musica trascinano anche i più restii a smuoversi, a mostrarsi, il coinvolgimento è totale, e vede corpo e spirito allineati, in perfetta armonia.

Balliamo sul Mondo, fino al 27 ottobre al Teatro Nazionale CheBanca! Per l’acquisto dei biglietti:

https://www.teatronazionale.it/tutti-gli-spettacoli/balliamo-sul-mondo-il-musical e www.ticketone.it
https://www.facebook.com/teatronazionale
https://www.instagram.com/teatronazionale/

Moda e Style vi saluta non prima di aver ringraziato Alessandra Bosi dell’ufficio Stampa Parole e Dintorni per aver  dato la possibilità alla nostra Redazione di assistere allo spettacolo.

Related Posts

Leave a Comment