Pile tra origini ed evoluzione fashion

by Monica Renna

Quanto caro è il Pile in questo periodo! Un capo d’abbigliamento nato come basico, che negli anni è diventato fashion e di tendenza. Moda e Style inizia un viaggio nella storia del Pile arrivando ai modelli da indossare in questa stagione.

Pile (o pail) è un termine che indica un tessuto sintetico di origine recente, il cui nome originale è polar-fleece o più semplicemente fleece. Con tale nome è conosciuto nei paesi di lingua anglosassone, mentre in Francia è detto tissu polaire e in Spagna tela polar. Fu creato nel 1979 dalla messa a punto di una fibra sintetica, ricavata dal poliestere, da parte dalla ditta americana Malden Mills, che depositò il marchio con il nome polartec. Oltre al poliestere, possono essere aggiunte altre fibre, come poliammide, acrilico ed elastane.

Il pile non è propriamente un tessuto, è ottenuto con una particolare lavorazione a maglia che lo rende voluminoso e soffice. Rispetto ai tessuti in lana presenta molte caratteristiche positive: caldo, lavabile in lavatrice, irrestringibile, ingualcibile, economico.

Per contro alcune negative: non ferma il vento e la pioggia, durante il lavaggio rilascia microplastiche inquinanti nell’acqua di scarico, il grado di isolamento termico del pile è definito da un numero: polartec 100 per indumenti intimi o molto leggeri; polartec 200 è la fibra standard, con cui si producono la maggior parte dei capi in commercio; polartec 300 adatto alla realizzazione di capi tecnici per temperature molto basse.

Un capo pratico sempre più green

Il basso costo e le caratteristiche del pile l’hanno reso un vero successo commerciale. Per questo in breve tempo, sia l’azienda originaria sia molte altre hanno iniziato a produrre fibre pile con caratteristiche tecniche più sofisticate.

L’originale Polartecâ è prodotto in tre pesantezze diverse: polartec 100, per indumenti molto leggeri o intimo; polartec 200, la fibra standard usata per la maggior parte dei capi, e polartec 300, riferita a capi tecnici adatti a temperature più basse. Interessante il pile Better Sweater™ Fleece Jacket a marchio Patagonia, in 100% poliestere riciclato, tinto con un procedimento a basso impatto che riduce significativamente l’uso di sostanze coloranti, energia elettrica e acqua rispetto ai volumi previsti dai tradizionali metodi di tintura. Con cuciture Fair Trade Certified™.

Un prodotto da riciclo. Il poliestere (Pet) può essere riciclato se rispetta gli standard stabiliti dalla Cee. Poiché le bottiglie di Pet devono rispettare tali standard, queste sono usate per produrre fibre e riutilizzarle per fare pile. L’uso del poliestere riciclato per realizzare il materiale del pile Quechua, modello MH120, consente di evitare di utilizzare risorse ulteriori dal petrolio. Gli scarti vengono trasformati in risorse che possono essere riutilizzate.

Il pile MH120, distribuito da Decathlon, è realizzato con un filato di poliestere riciclato: il tessuto è al
100% derivante da bottiglie di plastica. L’uso del poliestere contribuisce a riciclare questo materiale alla fine del suo ciclo di vita (PE, PP, PA). Le qualità di traspirabilità del materiale sono dunque preservate.

Quale curiosità su MH120

Per il pile MH120, vengono utilizzate prevalentemente le bottiglie trasparenti e non colorate (sarà necessario un filtro specifico per separare i pigmenti colorati ed i fili verdastri in uscita che non facilitano la tintura). Le
bottiglie sono dapprima triturate ed in seguito lavate.
Successivamente, il materiale è trattato chimicamente o meccanicamente per essere nuovamente estruso in granuli di Polietilene tereftalato “Poliestere” che saranno successivamente filati per dare inizio al nuovo
ciclo di vita del prodotto iniziale.

Anche UNIQLO porta avanti iniziative legate alla sostenibilità, offrendo i modelli per uomo Fluffy Yarn Fleece Full-Zip Jackets e Fluffy Yarn Fleece Pullovers che contengono il 30% di poliestere riciclato da bottiglie di plastica usate
La gamma di questa nuova stagione include i Parka Windproof Fluffy Yarn Full-Zip e le Pile Lined Fleece Jackets per l’uomo. Il comfort rimane invariato sia che li si indossi nella natura incontaminata oppure che li si indossi in città.

La nuova gamma per le donne include una giacca Smooth Yarn Fleece Collarless, con uno stile elegante e pelliccia finta di alta qualità. Il pile di UNIQLO è di facile manutenzione e migliora il comfort quotidiano per adattarsi ai mutevoli stili di vita.

Qualche dato sugli effetti del riciclo

Le caratteristiche tecniche della fibra riciclata sono le stesse dell’originale, ma i risparmi ambientali sono ingenti: 13.700 bottiglie da 2 litri possono produrre 150 giacche in pile, 20 bottiglie fanno una copertina. I risparmi nell’uso del petrolio e nell’emissione di gas tossici sono considerevoli.

L’effetto sull’ambiente: uno studio recente pubblicato dalla rivista Science, che ha coinvolto ricercatori ambientali di più continenti, afferma che durante ogni lavaggio in lavatrice possono staccarsi più di 2000 fibre di poliestere e acrilico, che poi finiscono nelle spiagge e negli oceani.

Fashion? Ne abbiamo le prove!

Dopo averlo definito tecnico ed eco-sostenibile, ora possiamo anche affermare che il pile è fashion! Da esternare per fare sport certamente o proteggersi dal freddo in montagna, ma anche da esibire optando per un outfit sportivo, ma pur sempre stiloso. Ve ne diamo un esempio con questa gallery, dove vediamo protagoniste Gigi Hadid, Katie Holmes e Kendall Jenner.

Conoscere le etichette

Le etichette non sempre sono chiare al riguardo; le migliori sono quelle dei capi italiani, poiché il nostro è uno dei paesi dove l’etichetta di manutenzione dei capi è obbligatoria. Il pile si può lavare a 30 o 40°C, meglio se centrifugato a bassi giri, evitando l’uso dell’ammorbidente che tende a sfibrare il tessuto. Non usare candeggina o prodotti a base di cloro, non lavare a secco e non stirare. Sconsigliata l’asciugatrice.

L’evoluzione tecnologica dei trattamenti ha fatto sì che ci siano capi per ogni esigenza; i trattamenti sono indicati con particolari sigle in etichetta:

UPF 15: ottima protezione dai raggi del sole

Fibre X-Staticâ: protezione permanente dagli odori attraverso l’inibizione dello sviluppo dei batteri

Power Shield: blocca il vento al 98% e la superficie esterna è idrorepellente

Power Stretch: elastico nelle due direzioni, lunghezza e larghezza

Wind Pro: 4 volte più resistente al vento del polar classico

PCR: Post Consumer Recycled, ricavato da poliestere riciclato

Related Posts

Leave a Comment