Una collezione dipinta a mano per Matteo Perin e J.A.D.

Milano Fashion Week. Mai così ricco il calendario di settembre che ha visto tanti eventi susseguirsi in varie location, tra i più attesi della stagione. Siamo alle battute finali e oggi la redazione di Moda e Style vuole parlarvi del debutto della nuova collezione uomo-donna di capi in pelle dipinti a mano firmata dal designer Matteo Perin e J.A.D.

Joe T. Vannelli

In questa linea troviamo giubbini, giacche, abiti realizzati a mano da artigiani italiani su disegno esclusivo, che si accendono d’arte: Matteo Perin usa il pellame come fosse la tavola di un quadro. Il risultato sono dei capi di abbigliamento unici da indossare, come vere e proprie opere d’arte.

Il progetto è firmato dal designer Matteo Perin che tra America e Asia, passando perla nostra cara Italia, realizza abiti, gioielli, scarpe, valigeria e arredamenti d’interni (tutto su misura) e J.A.D. storico amico di Perin.

L’idea alla base del nuovo progetto è quella di remixare l’arte” – dice Matteo Perin (che ha firmato l’intera collezione di abiti indossati da John Travolta nel film Gotti, ora al cinema) – “Quindi abbiamo pensato di portarla sulla pelle da indossare. Chi sceglie di farsi realizzare uno dei nostri capi in pelle dipinto a mano sa di avere un oggetto unico ed esclusivo da vivere e da ammirare, come un manufatto d’arte“.

Tutti i capi sono infatti realizzati su misura e personalizzabili sia nel design che nel dipinto, come una vera e propria opera d’arte.

MATTEO PERIN E JOHN TRAVOLTA, UNA COLLABORAZIONE DA OSCAR!
Tra le numerose collaborazioni con personaggi del mondo dello spettacolo non poteva mancare, come dicevamo, quella con John Travolta, protagonista nelle sale con Gotti – Il primo padrino, film di Kevin Connolly. L’attore italo americano veste proprio i panni di JohnGotti, spietato boss dei Gambino, una delle famiglie mafiose più potenti degli Stati Uniti, gli stessi “panni” sono firmati dallo stilista Matteo Perin, che dichiara: “Per me è stata una bella sfida, oltre che una grande soddisfazione. John mi ha chiesto specificatamente di studiare qualcosa che gli permettesse di entrare perfettamente nel personaggio, dato che Gotti amava vestire capi sartoriali ed essere sempre impeccabile. Così mi sono messo al lavoro con il mio team di artigiani e sarti di fiducia, per creare dei look fantastici”.

La collaborazione di Matteo Perin con John Travolta non è però una novità. Pare infatti, come dichiarato dallo stesso stilista, che tutto sia iniziato con un passaparola: “Lui in passato è stato vestito da grandi brand come Armani e Brioni, commenta Perin: “quindi il fatto che continui a scegliere le mie creazioni è un vero onore. Quello che gli è piaciuto di me, fin dal primo incontro, è la mia integrità, la cura per i particolari e il fatto che mi prenda piena responsabilità delle mie creazioni, nel bene e nel male. Con il tempo tra di noi si è creato un rapporto di vera amicizia e mi fa una certa impressione poter chiamare amico una star del cinema del suo calibro!”.

Nella foto  di apertura (crediti Luca Rossetti): Il dj Joe T Vannelli con il giubbino realizzato per lui indossato durante il party allo Straf Hotel di Milano.