Smorfie e boccacce che fanno bene al viso

by B.E.

Moda e Style dedica quest’articolo a Lucia Colaiacovo, face trainer del Park Hotel Ai Cappuccini di Gubbio (PG), che smorzerà un po’ di tensione attraverso la ginnastica facciale.

Dalla posizione di base e quindi dalla “0”: appoggiare il palmo della mano all’angolo delle labbra e mentre
si distende e si solleva la cute a ventaglio in direzione dell’orecchio, portare le labbra nella direzione opposta emettendo un soffio. Tenere la posizione e ripeterla dalle 5 alle 10 volte. Cambiare mano ed eseguire l’esercizio dall’altro angolo della bocca.

Fare dunque boccacce e smorfie sarà divertente, quasi a farci tornar bambini. Espressioni che ci sono state proibite e rimproverate un tempo, diventeranno esercizi utili nella routine quotidiana, grazie a La mia ginnastica per il viso, libro scritto da Lucia Colaiacovo, per allenare i muscoli di volto, collo e décolleté, aiutando la pelle a non perdere la sua tonicità, a non cedere al passaggio inesorabile del tempo.

Conoscere i muscoli del nostro volto è fondamentale, capire quando sono in tensione o rilassati, non solo per sollecitarli al movimento, ma anche per usarli in maniera corretta, per dare il nostro contributo all’importante lavoro che svolgono di supporto e sostegno al contorno occhi, fronte, contorno labbra, guance, collo e décolleté.

Pronunciare lentamente le vocali “A-E-I-U-O-A-E-I-U-O”cercando di spingere distendendo bene le labbra sui denti.
Avvolgere bene i denti nascondendoli, per poi spingere le labbra all’esterno nell’intento di contrarre anche il collo.
Pronunciare in maniera “esagerata” le lettere dell’alfabeto: “B-C-M-O-P-Q-U-V”. Ripetere più volte al giorno, ogni singola lettera per 10 volte lentamente e 10 volte in maniera ritmata e veloce.

I muscoli sono la fitta impalcatura del nostro viso, della pelle, la macchina motrice da usare in maniera adeguata, senza abusi e senza eccessive restrizioni, danno vita e forza alle nostre espressioni.

Imparare le varie tecniche di allenamento facciale aiuterà a prevenire le rughe d’espressione causate dall’ipertono muscolare o da ipotonicità, nonché da un generale cedimento di altri tessuti.

Un vero e proprio lifting naturale, un portentoso “siero” che potrete creare voi stessi, con risultati alla mano: la pelle apparirà più luminosa e distesa, le borse sotto gli occhi, sinonimo di fatica e stress, saranno attenuate, e i contorni del viso appariranno più definiti, con un miglioramento della circolazione sanguigna.

Mani fissate alla base del collo: • aprire la bocca e sollevare il mento e spingersi in alto fino a chiudere la bocca, immaginando il movimento di un pesce dentro ad un acquario che cerca salendo in superficie dell’acqua il cibo.
• L’esercizio può essere ripetuto dalle 3 alle 5 volte, lentamente o facendo dei piccoli movimenti ritmati.

Lucia Colaiacovo ha creato un vademecum per la ginnastica facciale, con gli steps per allenare le fasce muscolari del viso. Il suo libro La mia ginnastica per il viso raccoglie anche beauty tips per ottenere una pelle levigata e tonica, attraverso semplici massaggi, amplificando l’efficacia dei prodotti cosmetici utilizzati.

Il libro “La mia ginnastica per il viso” è disponibile sull’e-shop a 15 euro : http://www.lamiaginnasticaperilviso.it/

Quel che a voi si richiede è la costanza perché gli “sforzi” possano essere premiati con risultati visibili.

Cercate anche di essere positivi perché il volto è lo specchio della vostra mente, dell’anima, le ombre, i dubbi di un presente articolato, sfuggente, complesso da inquadrare, possono affiorare sul volto, aprirlo alla tristezza e allo sconforto che non sono d’aiuto, come può esserlo un sorriso che seppur celato da una mascherina può salire agli occhi e salutare chi vi sta intorno nella pienezza di uno sguardo amico, che sa affrontare anche le sfide più grandi.

Moda e Style vi saluta sperando di aver solleticato la vostra curiosità ancora una volta, vi aspettiamo, come sempre al prossimo articolo.

Related Posts

Leave a Comment