Gennaio spumeggiante tra mostre e spettacoli

by Emanuela Barbarossa

Moda e Style fa suoi gli ultimi giorni di Festa che vedono nell’Epifania l’epilogo di un periodo allegro, spensierato, dove si riflette, tirando le somme di un anno intero, e si riposa, non ci spetta che appendere un nuovo calendario, promettendovi di offrirvi di mese in mese le consuete proposte di svago, a voi il compito di afferrarle facendole vostre.

Iniziate l’anno con dei buoni propositi, più tempo per voi da condividere magari, con le persone che amate, e se le idee saranno le nostre ben venga, felici del vostro ascolto e della vostra attenzione!

Iniziamo a riempire le nostre calze, non di dolci : le ghiottonerie golose proposte, saziano semplicemente l’anima!

Al Museo della Permanente di Milano fino al 4 febbraio 2024BOTERO : Via Crucis. La prima mostra postuma di uno degli artisti contemporanei più amati, una collezione che richiama l’idea di un vero e proprio testamento spirituale.

BOTERO : Via Crucis – prodotta da Next Exhibition, in collaborazione con Associazione Culturale Dreams, con la curatela di Global Project e ONO arte – raccoglie sessanta opere realizzate tra il 2010 e il 2011 tra oli e disegni preparatori per conoscere uno degli aspetti meno conosciuti del maestro : il suo rapporto con l’eterno e la religione. Una mostra che ha scavato in noi lasciando il segno sia per l’argomento trattato, sia per i colori forti e carichi utilizzati da Botero per rappresentare il calvario di Gesù, e quegli occhi rossi delle donne, in primis di Maria, pieni di strazianti lacrime, inconsolabili.

Il Museo Nazionale del Cinema di Torino presenta IL MONDO DI TIM BURTON, la mostra dedicata all’estro creativo di Tim Burton, ideata e co-curata da Jenny He in collaborazione con Tim Burton e adattata da Domenico De Gaetano. Per la prima volta in Italia la mostra è allestita alla Mole Antonelliana fino al 7 aprile 2024.

Un viaggio dall’anima fantasy ed emozionante quello che si compie nella spirale fortemente creativa di Tim Burton dove al centro si colloca l’archivio personale del regista. Non solo preziosi documenti ma anche disegni e bozzetti con i temi e i motivi visivi ricorrenti da cui hanno preso vita e forma i suoi svariati personaggi. E così un tovagliolo, preso sul tavolo di un caffè, di un bar, si trasforma nella risposta ad un impellente bisogno di metter su carta, ciò che attraversa la mente, nell’impeto di una fantasia sconvolgente.

La creatività di Tim Burton vuol essere per noi un’abilità creativa dettata da impulsi ed emozioni, oltre che ispirata ai film in televisione, alle animazioni, ai fumetti sui giornali, ai miti e alla favole a scuola e ad altre forme di cultura popolare. La mostra ripercorre i primi passi del regista, e il periodo della sua maturazione con opere che l’hanno reso celebre e apprezzato.

Durante tutta la durata della mostra verranno organizzate delle iniziative per il pubblico e delle attività per le scuole, proiezioni dedicate al Cinema Massimo e cine-lezioni in collaborazione con la Scuola Holden. Inoltre, il Museo organizza un ciclo di incontri di formazione rivolto agli insegnanti e un workshop in collaborazione con Scuola Holden.

A World of Potential è la mostra presente nella Casa di The Human Safety Net all’interno delle Procuratie Vecchie in Piazza San Marco a Venezia fruibile fino al 31 marzo 2024.

Un’esperienza immersiva sul tema del potenziale di ciascuno, un viaggio che stimola la connessione con il proprio potenziale e porta a scoprire le qualità migliori in sè stessi e negli altri, anche attraverso le storie dei beneficiari dell’operato di operatori e volontari di The Human Safetiy Net che lavora in 26 Paesi per liberare il potenziale di rifugiati nel loro percorso di autonomia attraverso la creazione di impresa o il lavoro e delle famiglia con bambini 0-6 in condizione di vulnerabilità.

La nostra calza si allunga può contenere molto di più, oltre ad opere visive : spettacoli animati, l’arte del movimento, dell’intrattenimento, per allietare pomeriggi e serate.

Dal 3 al 7 gennaio 2024 torna il Festival della Magia – VI edizione al Teatro Manzoni di Milano., ideato e condotto dall’eclettico Raul Cremona. Come avveniva nelle passate stagioni, anche questa edizione vedrà la nutrita presenza di grandi artisti internazionali come Po Cheng Lai, dalla scuola asiatica, con il suo favoloso numero dei ventagli, mentre dalla Francia sarà ospite l’ironico e folle illusionista Jimmy Delp. Per grandi sognatori e piccoli apprendisti maghi in stile Harry Potter.

Peter Pan – Il Musical accoglierà nella sua affascinante Isola che non C’è tutti gli avventori che vorranno farne parte fino al 14 gennaio al TAM Teatro Arcimboldi e a Roma Teatro Brancaccio dal 16 al 21 gennaio 2024.

pH credits Lugano

Uno straordinario cast che vede nel suo Capitan Uncino – Giò di Tonno, in Peter Pan – Leonardo Cecchi in alternanza con Gioacchino Inzirillo e in Wendy – Martha Rossi, alla regia della ciurma, dei bimbi sperduti, e dell’eterno ragazzo, Maurizio Colombi, sotto le note di alcune tra le più famosi canzoni di Edoardo Bennato tratte dal mitico album del 1980.

I Legnanesi, e la loro comicità che non conosce il tempo, che non soffoca le origini di una parlata, quella dialettale, siamo in Brianza, che stimola battute e rappresenta non la loro punta di diamante ma l’intera pietra preziosa, tornano a farci divertire con lo spettacolo 7°…NON RUBARE in scena al Teatro Repower di Milano fino al 18 febbraio 2024.

Li vedremo dietro le sbarre ma sicuramente saranno stati incastrati da qualcuno, conoscendo la loro bontà d’animo, e la finta spavalderia, che è solo di facciata, noi proviamo a trarre le nostre conclusioni a priori, a voi il compito di confermarle o ribaltare tutto, al suon di fragorose risate di pancia.

Al cinema solamente il 30 e 31 gennaio 2024 il docufilm evento diretto da Ali Ray, Il Bacio di Klimt presentato da Nexo Digital, un’esperienza immersiva negli ori e nei segreti di uno dei quadri più riprodotti di tutti i tempi, l’icona dell’amore dipinta da uno degli artisti più provocatori, geniali e rivoluzionari della Secessione : Gustav Klimt.

La nostra calza è quasi giunta al culmine raccogliendo a più non posso proposte di svago e cultura, manca la musica!

Il 1° febbraio 2024 al Milano@Fabrique – anticipiamo gli appuntamenti del secondo mese dell’anno – e veniamo incontro alla passione dei fans per la musica dei Brutalismus 3000 – il duo berlinese che combina elementi della gabber e dell’hardstyle degli esordi, con la musica punk e wawe per creare un sound fresco e contemporaneo.

La nostra carrellata di appuntamenti dedicati a voi, qui si conclude, ma tanto altro ci aspetta, continuate a seguirci!

Related Posts

Leave a Comment