Festival di Sanremo? Si guarda in compagnia!

by Emanuela Barbarossa

Moda e Style cambia rotta e vi parla della 74^ edizione del Festival di Sanremo attraverso i consigli, su come guardarlo, di Vittorio Vaccaro conduttore televisivo ed esperto di convivialità.

Il Teatro Ariston sta per aprire i suoi battenti a musica nuova che solletica orecchie e corde vocali, o revival degli anni passati, complice la nostalgia che riprende generi musicali cavalcando antichi fasti, in una kermesse lunga cinque giorni, capace di attirare, portando davanti alla tv, un pubblico più maturo, prima ma…ora le cose sono cambiate! In meglio, a favore della musica e degli artisti che ne han fatto il loro appassionante mestiere.

Se nel 2014 il 73% degli studenti italiani bocciò senza ricorso il Festival, 10 anni dopo il cambiamento : sempre più giovani seguono la celebre manifestazione canora rendendo ancora più virale, con l’hashtag #sanremo2023 le visualizzazioni su TikTok che hanno raggiunto una quota vicina ai 3 miliardi, mentre per #sanremo2024 le visualizzazioni si avvicinano a 300 milioni ancor prima dell’inizio della kermesse.

Vittorio Vaccaro spiega il fenomeno di attrazione del pubblico più giovane – la lista dei cantanti in gara riesce ad accontentare tutte le generazioni permettendo ai genitori di conoscere meglio i gusti dei figli e viceversa accrescendo la cultura musicale.

Il Festival di Sanremo diventa un’occasione ghiottissima per trascorrere del tempo in famiglia, mangiato dalla routine frenetica dove la musica si accende al solo trillo del cellulare frazionata, spezzata da incombenze e pensieri.

I cinque consigli per vivere al meglio e pienamente il Festival di Sanremo proposti da Vittorio Vaccaro sanno di libertà musicale, di tempo prezioso da condividere con i propri cari e perchè no? Gli amici!

Preparare cene ad hoc – ogni serata del Festival si presta a una cena speciale. Si può puntare su menù classici o a tema sfruttando le canzoni dedicate al cibo, omaggiando Morandi con un dolce a base di banane e lamponi, afferrando l’idea di Rita Pavone, per i più indecisi, aprendo la cena con un intramontabile pappa con il pomodoro e un evviva, mentre tornando al presente, Achille Lauro suggerisce l’accostamento romantico ed elegante di fragole, panna e champagne.

Fare giochi a cena – da qualche anno impazza online il Fantasanremo, ma si possono fare anche giochi a casa, magari trasformando i presenti in giurati del Festival dove ognuno dà un voto ai brani in gara, e sommandoli si incoronerà il campione di casa.

Invitare amici per la finale – Moda e Style ha infatti pensato di riunirsi per godere ensemble dell’ultimo atto del Festival, facendo le ore piccole con la consapevolezza di passare una serata spensierata e di avere davanti una domenica per riposarsi.

Riascoltare i brani – alcune canzoni sanremesi entrano subito in testa, altre hanno magari bisogno di più ascolto per guadagnarsi il nostro gradimento e il titolo di canzone preferita. Il riascolto può essere fatto insieme durante la colazione o prima della cena.

Commentare gli outfit – gli abiti degli artisti in gara fanno sempre discutere per accostamenti insoliti, audaci, di un eleganza semplice o sfrontata…la critica porta comunque a sorridere, se i vip si divertono puntando sull’outfit a casa, ci si può trasformare in esperti di moda, prendendo magari qualche spunto, per la nostra serata da Festival.

Moda e Style è giunta al termine, dando spazio agli spettatori del Festival di Sanremo, che sicuramente genererà nei prossimi mesi un’ondata musicale nuova, richiamo di una primavera sempre più vicina e attesa.

Guardando più in là quali saranno i prossimi tormentoni estivi o le ballate più romantiche pronte a far breccia in tanti cuori?

Non ci resta che scoprirlo insieme…i fiori di Sanremo sono pronti a schiudere nelle nostre case note e colori.

Related Posts

Leave a Comment